ActiveCampaign: 6 caratteristiche che lo rendono la migliore piattaforma di email marketing

recensione activecampaign
ActiveCampaign è una delle piattaforme di email marketing più conosciute e utilizzate. Ecco come funziona, quanto costa e le sue caratteristiche

Esistono davvero tantissime piattaforme di email marketing. E credimi, nell’ultimo decennio le ho testate praticamente tutte.

In questo articolo voglio spiegarti perché alla fine la mia scelta è caduta proprio su ActiveCampaign, che ho implementato con successo nella strategia di email marketing di tutti i miei progetti online, compreso anche questo blog.

Vedremo insieme più nel dettaglio cos’è ActiveCampaign, come funziona, quali sono le sue funzionalità e tutti i pro e i contro di questo fantastico strumento di digital marketing.

Vogliamo iniziare? E allora andiamo!

Vuoi creare un blog di successo?

Ricevi subito il tuo corso di blogging gratuito dove imparerai a creare un blog da zero, a monetizzarlo e a portarlo al successo in 7 giorni.

Cos’è ActiveCampaign?

ActiveCampaign è uno dei migliori strumenti di email marketing presenti sul mercato, perfetto sia per le aziende sia per i professionisti che vogliono implementare un’efficace strategia di email marketing al proprio business, accrescere la propria lista di contatti, automatizzare i propri messaggi e aumentare le proprie vendite.

Ma cosa fa ActiveCampaign in pratica? Ti faccio un esempio.

Come puoi vedere, all’inizio di quest’articolo trovi un form. Quando una persona si iscrive, i suoi contatti (nome ed email) vengono inseriti nel mio account di ActiveCampaign.

Immediatamente e in automatico, quella persona riceverà una serie di email con le lezioni del mio corso di blogging gratuito. Terminata la serie, il contatto entrerà in un’altra lista dove riceverà altre comunicazioni, come delle offerte speciali sulla mia scuola di blogging online, i nuovi articoli pubblicati sul blog e così via.

In questo modo posso rimanere sempre in contatto con i miei lettori, avvertirli delle novità, offrire loro delle offerte speciali, consigli extra sul blogging e così via. Ed è tutto automatizzato.

Attraverso le numerose funzionalità di ActiveCampaign puoi quindi creare dei percorsi estremamente personalizzati per ogni singolo contatto delle tue liste, facendo arrivare sempre il messaggio giusto, alla persona giusta e al momento giusto.

Come funziona ActiveCampaign

Il funzionamento di ActiveCampaign è piuttosto semplice e intuitivo.

Per prima cosa dovrai creare un account su ActiveCampaign che ti permetterà anche di testare la piattaforma in modo completamente gratuito per 14 giorni.

Creare account su activecampaign

Una volta creato l’account, entrerai all’interno della tua dashboard da dove potrai gestire i tuoi contatti, le tue email, le tue automazioni, i tuoi report, le impostazioni e così via.

dashboard activecampaign

Come puoi vedere dallo screen, a sinistra trovi un menu dove puoi accedere alle funzionalità di Active Campaign:

  • Primi passi: in questa sezione avrai a disposizione una lista con tutti i primi step da fare per la configurazione del tuo account, come ad esempio inserire i tuoi dati personali e quelli della tua attività, importare o aggiungere contatti, integrare ActiveCampaign al tuo sito web, inviare la tua prima newsletter e così via
  • Contatti: da qua puoi gestire tutti i tuoi contatti, i tag per la segmentazione, i punteggi, le esclusioni o esportare i tuoi contatti
  • Campagne: le campagne sono email singole che puoi inviare ai tuoi contatti. Non fanno parte di un’automazione. Semplicemente le scrivi e le invii. Attraverso questa sezione puoi quindi creare nuove campagne, analizzare le statistiche delle campagne inviate, gestire i template delle email, eccetera.
  • Automazioni: le automazioni sono invece dei percorsi (o funnel) che puoi creare. Esempi di automazioni sono serie di email che vengono inviate in automatico nei tempi che desideri ma anche segmentare i contatti, dare dei tag, gestire dei punteggi e così via. Tutto ciò che deve avvenire in automatico (se si verifica una condizione X allora avviene l’automazione Y), puoi impostarlo proprio dalle automazioni
  • Conversazioni: attraverso le conversazioni, puoi interagire in tempo reale con i tuoi utenti, implementando ad esempio una chat sul tuo sito web o Facebook Messeneger e gestendo tutto dal tuo account ActiveCampaign
  • Liste: puoi organizzare anche i tuoi contatti in liste, ossia delle macro-segmentazioni, come delle categorie. In questa sezione puoi quindi gestire proprio le liste, aggiungere e rimuovere contatti dalle varie liste e così via
  • Sito: nella sezione “sito” puoi invece creare delle landing page, i form di contatto, gestire la personalizzazione web – ossia mostrare a ogni contatto il contenuto più adatto a lui – e collegare il tuo sito web, ad esempio per tracciare le visite dei tuoi contatti sul tuo sito e sincronizzare così il processo di vendita e di marketing in tempo reale
  • Statistiche: in questa sezione puoi monitorare e analizzare l’andamento di tutta la tua strategia di email marketing attraverso le statistiche e i report delle singole campagne, delle automazioni, degli obiettivi e così via
  • App: attraverso questa sezione puoi integrare ad ActiveCampaign numerosi strumenti di digital marketing che possono servirti per analizzare, tracciare e rendere più efficaci tutti i tuoi funnel di vendita, come ad esempio Google Sheets, Calendly, Typeform, Stripe e via discorrendo
  • Impostazioni: infine le impostazioni, dove puoi gestire i tuoi contatti, le tue email, i tuoi metodi di pagamento, fare un upgrade o un downgrade del piano, recuperare i codici di monitoraggio e molto altro.

Ma scendiamo ancora più nei dettagli. Quali sono le funzionalità di ActiveCampaign? Vediamolo insieme.

Funzionalità di ActiveCampaign

Abbiamo visto insieme le caratteristiche generali di ActiveCampaign. Ma quali sono le funzionalità specifiche che possiamo utilizzare con ActiveCampaign?

Sono davvero tantissime. Ecco le principali:

  • Email Marketing
  • Segmentazione dei contatti capillare
  • Marketing Automation
  • Messaggi di testo (ad es. SMS)
  • Mappe delle automazioni
  • Obiettivi delle automazioni
  • Contenuti condizionali che ti permettono di mostrare contenuti diversi a contatti differenti in base ad alcune condizioni
  • Possibilità di inserire numerosi campi personalizzati in modo da inviare sempre delle email super personalizzate per ogni singolo contatto
  • Tracciamento geografico, per inviare campagne mirate in base alla locazione geografica
  • Tracciamento degli eventi
  • Archiviazione illimitata delle immagini
  • Monitoraggio del sito, per sincronizzare il comportamento dei tuoi contatti sul tuo sito web con i tuoi funnel
  • Punteggi dei contatti
  • Funnel di vendita
  • Chat e conversazioni in tempo reale
  • A/B test
  • Email deliverability (ossia il tasso di consegna delle email) molto alta
  • Integrazione con tutti i principali strumenti di marketing
  • Predizioni per inviare le campagne al momento giusto
  • Personalizzazione Web
  • … e molto altro!

6 caratteristiche che lo rendono il miglior tool di email marketing

All’inizio di questo articolo ho accennato al fatto che tra le decine e decine di strumenti di email marketing che ho testato, la mia scelta è ricaduta proprio su ActiveCampaign.

Ma quali sono i motivi di questa mia scelta?

Principalmente ho optato per ActiveCampaign per 6 motivi. Eccoli qua.

1. Interfaccia semplice e intuitiva

Uno dei motivi principali per scegliere ActiveCampagin è che offre un’interfaccia estremamente pulita, intuitiva e facile da utilizzare.

A differenza di molte altre piattaforme, infatti, dalla dashboard di ActiveCampaign che abbiamo visto poco fa, è rapido e facilissimo trovare tutte le funzionalità che cerchi.

Anche se non hai mai utilizzato software di email marketing prima d’ora, vedrai che capire il funzionamento di ActiveCampaign sarà davvero semplice ed intuitivo, grazie anche ai numerosi corsi gratuiti che questa piattaforma offre attraverso l’ActiveCampaign University.

ActiveCampaign university

2. Possibilità di segmentare i contatti in modo capillare

Un aspetto importantissimo dell’email marketing è quello di riuscire a segmentare i contatti nel modo più capillare possibile.

Il motivo è semplice. Quando abbiamo a che fare con migliaia e migliaia di contatti, è certo che non tutti abbiano bisogno della stessa cosa e nello stesso identico momento.

Forse qualcuno sta ancora valutando il prodotto che proponi mentre altri hanno già tutte le informazioni di cui hanno bisogno e sono pronti all’acquisto. O forse vuoi proporre un evento a Milano e non ti interessa inviarlo a chi vive a Pescara. O ancora, magari stai vendendo schiuma da barba e avrebbe poco senso inviare la tua offerta alle donne.

Poco importa cosa vuoi comunicare con la tua newsletter e a chi: l’importante è che il tuo messaggio arrivi alla persona giusta e al momento giusto.

Per riuscirci è quindi importante riuscire a segmentare tutti i nostri contatti nel modo più capillare possibile. E questo è piuttosto semplice da fare proprio con ActiveCampaign.

Ma in che modo possiamo segmentare i nostri contatti? In tantissimi modi diversi, dipende dalle tue esigenze. Puoi ad esempio segmentare i contatti in base a:

  • i dettagli di contatto, come e-mail, nome, cognome, telefono, data di iscrizione, ora di iscrizione, indirizzo IP, tag e valore di conversione totale
  • qualsiasi campo personalizzato che hai creato
  • il loro comportamento: se hanno cliccato o no su un link, se hanno aperto un’email, se hanno risposto, se hanno visitato una specifica pagina del tuo sito e così via
  • la loro localizzazione, inclusi Stato, città o CAP
  • … eccetera.

In questo modo sarai sempre sicuro di inviare sempre email perfette e con un’alta possibilità di conversione. Quelle email che faranno dire a chi le apre “Ecco, questo è proprio ciò di cui avevo bisogno in questo momento!”.

>> Prova ActiveCampaign gratuitamente per 14 giorni

3. Automazioni estremamente efficaci

La caratteristica più famosa di ActiveCampaign sono senza dubbio le sue automazioni e i sui funnel, estremamente dettagliati, potenti ed efficaci, che sinceramente non ho mai visto in nessun altro tool di email marketing.

Attraverso le automazioni puoi creare qualsiasi percorso per i tuoi utenti in modo che tutto avvenga automaticamente al verificarsi di alcune condizioni.

E non dovrai necessariamente fare tutto da zero. Puoi infatti utilizzare anche uno dei numerosi template che ActiveCampaign ti mette a disposizione.

Ti faccio qualche esempio così riesco a farti capire meglio quello che intendo.

Vuoi creare una serie di email di benvenuto o categorizzare i tuoi contatti per interesse?

Perfetto! Ti basta andare su Automazioni > Crea nuova automazione e scegliere il template che più ti interessa.

creare automazione activecampaign

Una volta scelto il template di cui hai bisogno, ti apparirà l’intera automazione che potrai personalizzare come preferisci, scrivendo il corpo delle email, aggiungendo un trigger – ossia l’azione che fa partire quell’automazione – e inserendo tutti i dettagli mancanti.

E il tutto in modo estremamente semplice dal momento che insieme all’automazione si aprirà anche una procedura guidata che ti indica tutto ciò che devi personalizzare per rendere funzionale l’automazione.

Ecco ad esempio come appare l’automazione “Categorizzazione contatti per interesse“.

automazione activecampaign

Attraverso questa automazione, ad esempio, potrai segmentare i tuoi contatti in base al numero di volte che hanno visitato la pagina di un tuo prodotto.

In questo modo potrai andare ad intercettare tutte le persone che sembrano essere davvero interessate al tuo prodotto ma non hanno ancora completato l’acquisto e magari inviare loro un’offerta speciale per spingerli alla conversione.

Anche io uso questo funnel all’interno della mia strategia, con ottimi risultati. A tutti i contatti che acquisiscono il tag “Molto interessato”, invio infatti un’offerta speciale per accedere a Blog Academy e di questi contatti, l’84% acquista. Direi quindi che è un funnel davvero incredibile!

Esistono decine e decine di template di funnel, come ad esempio:

  • Serie di email di benvenuto
  • Follow up
  • Promemoria carrello abbandonato
  • Cross-selling per e-commerce
  • Notificare in automatico la pubblicazione di un nuovo articolo del blog
  • Inviare un coupon per il compleanno
  • … e così via!

Ma puoi anche creare da zero tutto il funnel. Ecco un esempio.

creare automazione activecampaign da zero

Possiamo adesso scegliere un trigger, ossia un’azione che dà il via il funnel.

activecampagn trigger

Diciamo che il nostro contatto si è appena iscritto alla nostra newsletter. Vogliamo inviargli un’email di benvenuto? Niente di più semplice.

Basta infatti selezionare “Invia nuova email” e selezionare l’email che vogliamo inviargli – oppure crearne una nuova.

email benvenuto activecampaign

Ed ecco come appare adesso il nostro funnel:

welcome funnel activecampaign

E possiamo continuare a sviluppare il nostro funnel all’infinito, creando il percorso che vogliamo che i nostri utenti facciano.

Possiamo ad esempio attendere per un periodo di tempo – ad esempio 24 ore – per inviare una nuova email, inviare un’offerta speciale se non hanno ancora fatto un acquisto, inviare un’email diversa in base alle azioni precedenti che hanno svolto, aggiungere o eliminare un tag e via dicendo.

aggiungere azione funnel activecampaign

E questo era solo un piccolo assaggio. Immagina tutto ciò che puoi fare con questo strumento!

Adesso credo che sia davvero chiaro cosa intendo quando dico che i funnel di ActiveCampaign sono davvero potenti e altamente orientati alla conversione.

Ma i funnel non sono l’unica perla di ActiveCampaign. Ecco le altre cose che adoro di questo strumento.

>> Prova ActiveCampaign gratuitamente per 14 giorni

4. Centinaia di template (email, funnel e landing page)

ActiveCampaign mette a disposizione centinaia di template per i funnel, come abbiamo visto nel paragrafo precedente, ma anche per le email e per le landing page, utilissime se ad esempio non stai utilizzando plugin come Elementor.

Ecco ad esempio alcuni template per le tue email (in totale sono quasi 900!):

ActiveCampaign template email

E questi sono invece dei template che puoi utilizzare per le tue landing page:

activecampaign template landing page

Ovviamente potrai modificare e personalizzare tutti questi template, così come puoi anche creare il layout delle tue email e delle tue landing page da zero, in base alle tue esigenze e i tuoi obiettivi.

Certo è che il materiale creativo da cui iniziare con ActiveCampaign è davvero tantissimo!

5. Migrazione verso ActiveCampaign semplice e gratuita

Molto spesso succede che iniziamo con un provider di email marketing per poi accorgerci che non ci piace abbastanza / non ha le funzionalità di cui abbiamo bisogno / non è più adatto al nostro progetto iniziale.

Ma altrettanto spesso succede che decidiamo di non migrare verso un provider migliore perché la migrazione può risultare spesso ostica, complessa e a volte addirittura a pagamento.

Fortunatamente non è il caso di ActiveCampaign, che offre invece migrazioni semplici e soprattutto gratuite. Indipendentemente dalle dimensioni della tua lista, infatti, potrai importare tutti i tuoi contatti, i campi personalizzati, i flussi di lavoro e tutti i dati della vecchia piattaforma di email marketing.

Per fare la migrazione ti basta andare in questa pagina, scegliere la dimensione della tua lista, il tipo di piano e ActiveCampaign ti suggerirà in automatico la soluzione migliore per te.

Se hai domande più specifiche riguardo alla migrazione, ti basta contattare l’assistenza di ActiveCampaign che ti guiderà lungo tutto il percorso.

>> Prova ActiveCampaign gratuitamente per 14 giorni

6. Analisi e report eccellenti

Un’altra caratteristica di ActiveCampaign che lo differenzia da tutti gli altri provider di posta elettronica sono senza dubbio i suoi report che analizzano tutte le tue email e i tuoi funnel in modo estremamente specifico e dettagliato.

Attraverso i report, infatti, puoi avere informazioni dettagliate ad esempio su:

  • i tassi di apertura delle email
  • le percentuali di click
  • quali link sono stati cliccati
  • le email di ciascuna campagna
  • i dettagli dei contatti (esempio provider di posta elettronica da cui è stata aperta l’email, localizzazione, numero di aperture per ciascun contatto, risposte e inoltri, numero di click…)
  • il numero di contatti in ciascuna automazione
  • l’andamento generale delle campagne e delle automazioni
  • i livelli di coinvolgimento per comprendere meglio il comportamento dei tuoi utenti
  • i giorni e gli orari migliori per inviare le tue email
  • le percentuali di raggiungimento degli obiettivi
  • resoconti e report personalizzati in base alle tue esigenze e ai tuoi obiettivi
  • … e molto altro.

Le integrazioni di ActiveCampaign

integrazioni ActiveCampaign

Per utilizzare al meglio ActiveCampaign, puoi integrarlo con una miriade di altri software, sia per monitorare ancora meglio l’andamento di campagne e automazioni, sia per estenderne le funzionalità.

Ecco alcuni tra i software più conosciuti che puoi integrare ad ActiveCampaign:

  • WordPress
  • software per appuntamenti come Calendly o YouCanBookMe
  • piattaforme di corsi online come Kajabi, Podia, Thinkific o Teachable
  • tool come ad esempio Typeform, Zapier, Drift o Eventbrite
  • piattaforme di gestione come Slack, Trello o Basecamp
  • social media come Facebook, Instagram, Twitter, LinkedIn, Facebook Messenger o WhatsApp
  • piattaforme per webinar, come GoToWebinar
  • Software di pagamento come PayPal o Stripe
  • E-commerce come ad esempio Shopify
  • Servizi Google (Google Drive, Google Sheets, Google Ads, Google Analytics, Google Calendar, Google Forms eccetera)
  • … e moltissimi altri.

>> Prova ActiveCampaign gratuitamente per 14 giorni

È possibile utilizzare ActiveCampaign in italiano?

Assolutamente sì.

Come puoi vedere anche dagli screenshot che ho inserito in questo articolo, presi direttamente dal mio account di ActiveCampaign, la piattaforma è tutta completamente in italiano.

Se la vedi in inglese, nel menu in alto a sinistra c’è un piccolo menu per cambiare la lingua. Ti basta settarlo in italiano e il gioco è fatto!

ActiveCampaign italiano

Quanto costa ActiveCampaign?

Arriviamo alla domanda delle domanda: quanto costa ActiveCampaign?

ActiveCampaign mette a disposizione 4 piani che hanno un prezzo diverso in base alla dimensione della tua lista contatti:

piani pagamento di activecampaign

 

  • Lite: è il piano base di ActiveCampaign e quello più economico. È perfetto per iniziare dal momento che costa solo 9 dollari al mese (circa 8 euro) se fatturato annualmente e otterrai tutte le funzionalità di cui hai bisogno per inviare email e creare le prime automazioni
  • Plus: se vuoi estendere le funzionalità di ActiveCampaign, come ad esempio l’integrazione della Facebook Custom Audience o dell’SMS marketing, allora questo è il piano che fa per te. Il costo parte da 49 dollari al mese (circa 48 euro)
  • Professional: il piano Professional è pensato per le medie/grandi aziende. Oltre a tutte le funzionalità del piano Lite e del piano Plus, il piano Professional ti dà accesso anche a funzionalità avanzate come l’invio predittivo o le split automation, oltre che a 3 sessioni di formazione individuale al mese. I prezzi partono da 149 dollari al mese
  • Enterprise: infine l’ultimo piano, quello più completo e approfondito, dove puoi avere accesso a tutte le funzionalità dei piani precedenti e a numerose funzionalità extra, come report personalizzati, dominio server di posta elettronica personalizzato, servizi di design gratuiti, assistenza telefonica. Il costo di questo piano parte dai 259 dollari al mese.

>> Prova ActiveCampaign gratuitamente per 14 giorni

Le testimonianze di chi usa ActiveCampaign

Nonostante la mia recensione su ActiveCampaign sia estremamente positiva, io da sola non posso fare statistica.

Quindi, cosa ne pensano anche gli altri clienti di ActiveCampaign?

Le testimonianze su TrustPilot sono molto positive, con un voto globale di 4 stelle su 5 da oltre 570 utenti.

testimonianze trustpilot activecampaign

Se vuoi toccare con mano la validità di questo strumento, non ti resta quindi di provarlo tu stesso gratuitamente per 14 giorni e decidere se è davvero all’altezza delle tue aspettative.

ActiveCampaign: pro e contro

Dopo anni e anni che utilizzo ActiveCampaign, ecco quindi un recap delle mie considerazioni su questo tool, i suoi pro e i suoi contro.

PRO

✅ È senza dubbio uno dei provider di email marketing più completo che esista sul mercato

✅ A differenza di altri software di email marketing, non hai un limite di email che puoi inviare ogni giorno

✅ Per il pagamento del piano verranno conteggiati solo i contatti attivi. I contatti disiscritti o quelli a cui non è possibile recapitare le email (i cosiddetti contatti bounce o bounced, “rimbalzati”) non vengono infatti conteggiati

✅ Puoi creare percorsi altamente personalizzati per ogni singolo utente con una facilità incredibile, anche se non hai esperienza in questo tipo di strumenti

✅ Puoi automatizzare gran parte della tua strategia di marketing

✅ Offre la migrazione gratuita dal tuo precedente software di email marketing

✅ Puoi testare ActiveCampaign in modo completamente gratuito per 14 giorni, anche senza inserire i dati della carta di credito

Assistenza clienti disponibile e sempre impeccabile

CONTRO

❌ I piani di ActiveCampaign sono un po’ più costosi rispetto ad altri software, anche se dobbiamo ammettere che le funzionalità offerte sono molto più alte e precise rispetto a quelle degli strumenti dei competitor

>> Prova ActiveCampaign gratuitamente per 14 giorni

Riflessioni finali

Se vuoi davvero creare una strategia di email marketing estremamente efficace, allora ti consiglio di dare un’occasione a ActiveCampaign, il miglior strumento di email marketing presente a oggi sul mercato e lo stesso strumento che utilizzo anche io per tutti i miei progetti online.

Se invece stai cercando una piattaforma più semplice e meno all’avanguardia, allora dai un’occhiata ad altri strumenti, come ad esempio Sendinblue o GetResponse.

Buon blogging!

firma

Vuoi imparare i segreti di un blog di successo?

Entra in Blog Academy, la mia scuola di blogging online.

Troverai tante lezioni per creare e far crescere il tuo blog e una community esclusiva dove verrai aiutato attivamente a sviluppare il tuo progetto sul web.

Ehi! Qua manca il tuo commento 🤗

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
CORSO DI BLOGGING GRATIS

Ottieni il tuo corso di blogging gratuito

Ricevi subito il corso di blogging gratuito che ti insegnerà a creare il tuo blog da zero e iniziare a guadagnare in 7 giorni.