Come diventare copywriter: quali competenze apprendere, come trovare clienti e quanto si guadagna

Come diventare copywriter
Stai pensando di diventare un copywriter professionista? In questo articolo scoprirai tutto su questa professione: le competenze da apprendere, come trovare lavoro e quanto puoi guadagnare

Vuoi creare un blog di successo?

Ricevi subito il tuo corso di blogging gratuito e impara a creare un blog da zero, a monetizzarlo e a portarlo al successo in 7 giorni.

Se ami scrivere e l’arte del copywriting ti affascina, allora dovresti davvero valutare l’idea di diventare un copywriter professionista.

In questa guida vedremo insieme più nel dettaglio questa interessante figura professionale. Scopriremo di cosa si occupa, quali competenze deve sviluppare ma anche quali studiare questa disciplina e come trovare lavoro in questo settore.

Iniziamo!

Chi è un copywriter

Un copywriter è un professionista della scrittura e delle parole che crea contenuti persuasivi e coinvolgenti con l’obiettivo di promuovere prodotti, servizi o idee.

Un copywriter, a differenza del pensiero comune, non è solo colui che “scrive per vendere”, bensì colui che scrive per coinvolgere, ispirare, emozionare, connettersi con il pubblico di riferimento e creare un legame tra chi scrive e chi legge.

Attraverso l’utilizzo di tecniche di copywriting, abilità di persuasione e di scrittura efficace, un copywriter è quindi quella figura professionale che trasmette un messaggio che risuoni con i valori, le emozioni e le esperienze del pubblico e lo spinge a compiere un’azione specifica.

Ma dove scriviamo questi testi?

Beh, un copywriter può scrivere su tantissime piattaforme diverse: i siti web, ad esempio, per creare pagine di vendita o landing page, ma anche la carta stampata come volantini e dépliant, gli annunci pubblicitari – sia online che offline –, i social media, le email di email marketing e così via.

Essere un copywriter richiede quindi tantissima versatilità e flessibilità, una grande creatività e tanto, tanto pensiero laterale. Spesso dovrai infatti trovare modi unici e originali per presentare un prodotto o un servizio in modo attraente, riuscire a vedere le cose da un punto di vista differente e riuscire a far risonare il tuo messaggio nel cuore di chi lo riceverà.

Ci sono diverse soluzioni per lavorare come copywriter: la prima è senza dubbio quella di lavorare come come freelance e magari diventare anche un nomade digitale, avere il tuo giro di clienti e collaborare con altri professionisti, solopreneur e aziende.

L’altra è invece quella di trovare lavoro all’interno di un’agenzia pubblicitaria, un’agenzia di comunicazione e un’agenzia di marketing. Torneremo tra un attimo su questo punto.

Prima però, vorrei fare un piccolo chiarimento. Quando parliamo di copywriting parliamo di un argomento abbastanza vasto che negli anni si è diramato in tante sotto-specializzazioni. Vediamo insieme le principali.

Copywriting, SEO Copywriting, AI copywriting: quali sono le differenze?

Esistono tantissime specializzazioni nel settore del copywriting. Tra le più conosciute – ma non le uniche! – ci sono ad esempio il copywriting classico, il SEO Copywriting e l’AI Copywriting.

A queste si affiancano anche altre specializzazioni che vanno a braccetto con la scrittura e il copywriting, come ad esempio l’email marketing copywriting, l’UX copywriting, il B2B copywriting, il brand copywriting ma anche il web writing e il content marketing.

mindblowing

Le differenze tra queste varie discipline sono davvero sottili e spesso anche i confini non sono netti.

Vediamo qualche esempio.

Il copywriting è l’arte di scrivere testi persuasivi che catturino l’attenzione, suscitino interesse e spingano il lettore a compiere azione. Può trattarsi di annunci pubblicitari, slogan, landing page, brochure e così via.

Il web writing, d’altra parte, si concentra sulla scrittura di contenuti per il web. Qui il focus si sposta verso la fruibilità e la leggibilità online, con o senza tecniche di copywriting.

Il SEO copywriting è invece una specializzazione del copywriting che si concentra sull’ottimizzazione dei contenuti per i motori di ricerca. I SEO Copywriter utilizzano quindi sia tecniche SEO per migliorare la visibilità dei siti web sui motori di ricerca, sia tecniche di Copywriting per creare un legame emotivo con i propri lettori.

Recentemente l’intelligenza artificiale (AI) ha fatto la sua comparsa anche nel campo del copywriting – chi non ha mai sentito parlare di ChatGPT! – facendo nascere una nuova disciplina, l’AI copywriting, che impiega algoritmi e modelli di machine learning per generare testi in modo più o meno automatico.

È importante però sottolineare che l’AI non può sostituire completamente il talento, la sensibilità, l’empatia e la creatività umana. Si tratta però oggettivamente di uno strumento davvero molto utile per i copywriter, che possono utilizzarla ad esempio per automatizzare alcune parti del processo di scrittura.

Ok, adesso è chiaro chi è un copywriter e in che settori opera. Ma cosa fa nello specifico questa figura professionale? Scendiamo ancora più nei dettagli.

Cosa fa un copywriter

Immagina di dover scrivere un annuncio pubblicitario per un nuovo prodotto. Il tuo compito come copywriter è quello di creare un testo coinvolgente che susciti curiosità e interesse nel lettore, spingendolo a scoprire di più sul prodotto o – meglio ancora – ad acquistarlo.

In che modo possiamo raggiungere questo obiettivo?

La prima cosa che un buon copywriter deve fare è quella di conoscere profondamente il pubblico destinato a quel messaggio, le sue esigenze, i suoi bisogni, i suoi desideri ma anche le sue paure.

Si inizia quindi a fare delle analisi e delle ricerche approfondite sul prodotto a cui stiamo lavorando, sul pubblico target ma anche sui competitor e sui trend del mercato.

Un copywriter procede poi allo sviluppo del proprio messaggio attraverso una scrittura coinvolgente e persuasiva, che sappia catturare l’attenzione del pubblico, suscitare emozioni, trasmettere la vision del brand per cui scrive e spingere il lettore all’azione.

Questa azione non deve essere necessariamente una vendita: può anche essere quella di testare un prodotto, iscriversi alla newsletter, lasciare il proprio numero di telefono o prenotare una consulenza.

Un’altra caratteristica di un ottimo copywriter è quella di riuscire ad adattare il proprio stile di scrittura ai diversi canali di comunicazione. Ogni canale – dai siti web agli annunci pubblicitari, dai post sui social media alle email – richiede infatti un tono e uno stile diverso ed è proprio compito del copywriter riuscire ad adattare la propria comunicazione di conseguenza.

Ma quali sono le competenze che dobbiamo sviluppare per riuscire a fare tutte queste cose? Vediamolo insieme.

Quali competenze deve acquisire un copywriter

competenze copywriter

Ci sono tantissime competenze (sia hard skill che soft skill) che un copywriting dovrebbe sempre acquisire, sviluppare e padroneggiare.

Ecco le principali:

  • Scrittura persuasiva. La scrittura persuasiva è la competenza principale di ogni ottimo copywriter. E non si tratta solo di saper scrivere bene: si tratta di saper entrare in empatia con il pubblico, catturare la sua attenzione, suscitare emozioni e spingere all’azione desiderata
  • Creatività e attenzione ai dettagli. La creatività e l’attenzione ai dettagli sono essenziali per distinguersi come copywriter. Devi essere in grado di generare sempre idee originali, pensare in modo innovativo e trovare modi unici per presentare un messaggio efficace, così da distinguere il tuo stile – ma anche ciò che stai presentando – da quello dei competitor
  • Empatia. Nella top 3 delle competenze di un copywriter deve assolutamente esserci l’empatia. È infatti impossibile riuscire a entrare in piena sintonia con il tuo lettore se non riesci a metterti davvero nei suoi panni, sentire quello che sente, provare quello che prova
  • Conoscenze di marketing. Il copywriting non è una disciplina a sé, slegata da tutto il resto. È un qualcosa unisce e abbraccia anche altre discipline, come ad esempio il brand positioning, il framing, i processi di acquisto e – nel caso del copywriting online, anche la SEO. Ed è quindi fondamentale avere una conoscenza, anche basilare, di tutti questi concetti
  • Capacità di lavorare in team. A differenza di un solopreneur, un copywriter non è un lupo solitario ma un professionista che lavora a stretto contatto con altre figure professionali, come marketer, designer, SEO Specialist e così via. Per ottenere ottimi risultati è quindi importantissimo sapersi relazionarsi e comunicare con gli altri, ascoltare le esigenze del cliente o le richieste dei team con cui si collabora
  • Editing e correzione bozze. Un’altra skill a mio avviso fondamentale per ogni copywriter è la conoscenza dell’editing e delle correzione bozze, per scrivere testi chiari e privi di errori grammaticali e sintattici. Se cerchi un buon corso, ti consiglio quello di Herzog che ho frequentato anche io. Non so se si può fare anche online o solo di presenza ma se è una cosa che ti interessa, ti consiglio di contattarli e chiedere direttamente a loro
  • Gestione del tempo. Un’altra skill importantissima è quella di saper gestire al meglio il proprio tempo poiché le deadline sono sempre molto rigide. Consegnare un testo in ritardo potrebbe significare bloccare tutti gli altri team che collaborano al progetto
  • Problem solving. Durante il tuo percorso di copywriter potresti trovare tanti ostacoli: un testo che non è abbastanza efficace, un pubblico ostico, un prodotto difficile da piazzare. Ecco perché devi sempre essere pronto ad affrontare le sfide che ti si parano davanti e trovare soluzioni creative per superarle
  • Curiosità e apprendimento continuo. Il lavoro del copywriting non è solo scrivere: è anche quello di studiare, scoprire, conoscere. Senza contare che i tempi in cui viviamo sono estremamente veloci ed è fondamentale essere sempre sul pezzo, conoscere gli ultimi trend, le tecnologie, i prodotti. Chi non si forma, si ferma. E questo vale ancora di più nel settore del copywriting.

E se tutto quello che hai letto finora ti piace e risuona con le tue corde interiori… allora quella del copywriting è senza dubbio la tua strada!

Ma come si fa per diventare copywriter? Te lo dico subito!

Come diventare copywriter in 3 step

Diventare copywriter

Sei pronto a intraprendere la strada per diventare un copywriter di successo? Ecco come iniziare.

1. Formati costantemente

Come per ogni lavoro, il primo passo da fare è quello di… imparare a farlo (ma va? 😄).

Per quanto riguarda la teoria, esistono tantissimi libri e corsi per iniziare a farsi un’idea di questa disciplina. Li vedremo tutti più nel dettaglio tra un momento.

Ma studiare la teoria su libri e corsi non è sufficiente per diventare un ottimo copywriter. Devi anche dedicare del tempo alla lettura, così da esporre la tua mente a diversi stili di scrittura e ampliare costantemente il tuo vocabolario. Leggi libri, sfoglia riviste, leggi blog e articoli di settore. Prenditi il tempo di analizzare come gli scrittori esperti utilizzano le parole per creare testi coinvolgenti.

La letteratura classica è sempre un’ottima lettura per migliorare le proprie skill di scrittura e aumentare la propria empatia. Altre discipline da studiare che ti saranno di aiuto sono ad esempio il marketing e il digital marketing, la scrittura creativa e la psicologia.

E poi scrivi, scrivi sempre! La pratica fa la perfezione. Dedica del tempo ogni giorno alla scrittura, anche per poco tempo ma costantemente. Puoi scrivere brevi esercizi di copywriting, tenere un blog personale o persino scrivere per altri blog. L’importante è scrivere costantemente per affinare le tue abilità.

E poi chiedi sempre feedback ad amici, colleghi, altri copywriter professionisti per avere un parere sui tuoi punti di forza ma anche su cosa puoi ancora migliorare.

I migliori libri da studiare per diventare copywriter

Ecco i libri che più mi sono stati utili per sviluppare le mie competenze di copywriting:

I migliori corsi per diventare copywriter

Ci sono anche tantissimi corsi per diventare copywriter. Ecco quelli che preferisco:

2. Creati un portfolio

Un portfolio è il tuo biglietto da visita, quello che ti permetterà di costruire relazioni e stringere collaborazioni con clienti, colleghi e aziende.

Non dimenticare di inserire nel tuo portfolio:

  • Esempi dei tuoi testi. Raccogli i tuoi migliori lavori di copywriting come annunci pubblicitari, pagine di vendita, post sui social media o qualsiasi altra forma di copy che dimostri le tue capacità. E se non ne hai ancora scritti per dei clienti? Inventali! Ecco qualche esempio di copy che puoi scrivere per il tuo portfolio:
    • Crea una campagna pubblicitaria immaginaria per un prodotto o un servizio. Sviluppa un concept creativo e scrivi una serie di annunci che catturino l’attenzione del pubblico e trasmettano in modo efficace i vantaggi e le caratteristiche del prodotto o servizio
    • Scrivi una serie di post per i social media che promuovano un evento, un’azienda o un’organizzazione. Utilizza un tono e uno stile appropriati per il pubblico di riferimento e crea messaggi che siano coinvolgenti, pertinenti e in grado di generare interazione
    • Scrivi una e-mail persuasiva per promuovere un prodotto o servizio. Utilizza le tecniche di copywriting per creare un soggetto accattivante, un corpo di testo persuasivo e una call-to-action convincente che spinga i destinatari a intraprendere l’azione desiderata
    • Crea una serie di slogan creativi per un marchio o un prodotto. Gli slogan devono essere brevi, memorabili e in grado di comunicare l’essenza del brand o le qualità distintive del prodotto
    • Scrivi una pagina di vendita dettagliata per un prodotto o servizio. Utilizza tecniche persuasive per presentare i vantaggi del prodotto, affrontare le obiezioni potenziali e spingere il lettore a completare l’acquisto.
  • Mostra una varietà di stili e tonalità di scrittura nel tuo portfolio. Questo dimostrerà la tua capacità di adattarti a diversi marchi e pubblici
  • Se hai ricevuto feedback positivi dai tuoi clienti includi le testimonianze nel tuo portfolio. Questo aggiungerà credibilità al tuo lavoro e aumenterà la fiducia dei potenziali clienti.

3. Individua il tipo di lavoro che vuoi fare

Il copywriting offre diverse opportunità quindi è importante individuare il tipo di lavoro che desideri fare. Qualche esempio?

Molte aziende (ma anche imprenditori e solopreneur!) cercano costantemente copywriter freelance per creare i propri contenuti promozionali. Potresti quindi decidere di lavorare come freelance, sia per clienti privati che per agenzie, crearti il tuo giro di contatti e di collaboratori e lavorare su diversi progetti.

Se la vita freelance non è il tuo sogno, allora puoi anche pensare di collaborare con un’agenzia, sia come collaboratore esterno sia in-house, ad esempio in agenzie che hanno il proprio team di copywriting interno. In questo modo, a seconda dell’agenzia con cui collabori, potresti lavorare ad esempio per i suoi clienti oppure per i contenuti dell’agenzia stessa.

Ma vediamo ancora più da vicino come trovare lavoro come copywriter.

Come trovare lavoro come copywriter

Come trovare lavoro come copywriter

Una volta acquisite le competenze necessarie inizia il divertimento: trovare lavoro come copywriter!

Come abbiamo visto, le due strade più comuni sono quelle di lavorare in azienda o di lavorare come freelance. Vediamo come trovare lavoro in entrambe queste strade.

Lavorare in azienda

Se desideri lavorare come copywriter in un’azienda, la prima cosa che ti consiglio di fare è quella di intercettare tutte le agenzie con le quali ti piacerebbe collaborare.

Invia poi una candidatura spontanea in cui mostri il tuo interesse verso l’azienda e attraverso la quale offri i tuoi servizi come copywriter. Spiega come le tue competenze possono apportare un valore aggiunto a quell’azienda o a un particolare progetto e allega il tuo portfolio con alcuni esempi di lavoro pertinente.

Cerca anche i vari annunci di lavoro. Li puoi trovare sui portali di ricerca lavoro ma anche su piattaforme come LinkedIn.

Crea poi un curriculum accattivante. Ricorda che è un lavoro creativo: inviare un curriculum in Europass – quando non è esplicitamente richiesto – spesso non è una mossa vincente.

Molte aziende non chiedono addirittura nemmeno un curriculum, bensì solo un portfolio. Assicurati quindi che sia accattivante, coinvolgente e sempre aggiornato.

Non sottovalutare nemmeno la potenza dell’offline. Partecipa a eventi di settore, conferenze e gruppi di copywriter per fare networking con professionisti del settore. In questo settore, anche il passaparola è fondamentale.

Trovare clienti come freelance

Se preferisci lavorare come copywriter freelance, ci sono diverse strategie per trovare clienti:

  1. Costruisci una solida presenza online. Crea un sito web professionale in cui mostri il tuo portfolio, le tue competenze e i servizi offerti. Utilizza anche i social media per promuovere il tuo lavoro e stabilire la tua presenza online. Partecipa a gruppi di copywriter e fai network con colleghi e potenziali clienti
  2. Sfrutta le piattaforme freelance come ad esempio Upwork o Fiverr dove puoi creare un profilo professionale e offrire i tuoi servizi di copywriting
  3. Cerca collaborazioni con agenzie di marketing, web designer, sviluppatori e altri professionisti che potrebbero aver bisogno dei servizi di un copywriter. Un esempio? Diciamo che un tuo collega sviluppatore ha preso un lavoro per creare un sito web. Quel sito, una volta pronto, avrà bisogno di testi, no?
  4. Utilizza il tuo copywriting anche per promuovere te stesso. Crea contenuti di valore sul tuo blog, partecipa a podcast e rilascia interviste per mostrare la tua esperienza nel settore e mostrare che con il copy ci sai davvero fare. Crea anche una newsletter informative per inviare email informative e mantenere un rapporto con i tuoi potenziali clienti.

Ricordati anche la perseveranza è fondamentale in questo settore. Continua a cercare opportunità, migliora costantemente le tue competenze e fortifica sempre la tua presenza online.

Quanto guadagna un copywriter?

Ok, tutto molto bello. Ma tiriamo le somme: quanto guadagna un copywriter?

La risposta veloce è: dipende.

Dipende innanzitutto da una miriadi di fattori, come ad esempio:

  • Se lavori come freelance o come dipendente. Un freelance può infatti tendenzialmente guadagnare molto di più
  • La tua esperienza: più esperienza accumuli, più sviluppi la tua reputazione e maggiori risultati porti e più puoi alzare le tue tariffe
  • La tua specializzazione. Le specializzazioni possono infatti influire sulle tariffe dei copywriter. Se hai ad esempio expertise in settori di nicchia (come ad esempio nel copywriting tecnico) o sei un SEO copywriter, puoi richiedere tariffe più elevate
  • Il tipo di lavoro che devi svolgere: ovviamente scrivere una brochure per la festa di paese richiede un compenso diverso dallo sviluppo di una landing page per un prodotto di fascia alta
  • Anche la complessità del progetto può influire sul tuo compenso. Progetti più complessi o che richiedono una maggiore ricerca e analisi richiedono infatti anche un pagamento più alto rispetto a progetti più semplici.

Diciamo quindi che per un copywriter in azienda lo stipendio si aggira in media tra i 1.000 e 1.500 euro al mese. Per quanto riguarda un copywriter freelance, invece, lo stipendio può essere senza dubbio molto, molto più alto.

L’intelligenza artificiale sostituirà i copywriter?

Con i continui progressi nell’intelligenza artificiale (IA) e nella generazione automatica di testi, una domanda sorge spontanea: ma ha ancora senso formarsi e lavorare come copywriter o l’IA sostituirà i copywriter umani nel prossimo futuro?

Anche se è vero che l’IA ha dimostrato capacità impressionanti nel generare contenuti, quello che viene chiamato AI Copywriting – e sicuramente continuerò a migliorare nel corso del tempo – ci sono ancora aspetti del copywriting che sono difficili da replicare dalle IA.

Qualche esempio?

  • La creatività è una delle abilità fondamentali di un copywriter. La capacità di pensare in modo laterale, di trovare nuove idee e di creare messaggi originali e coinvolgenti è una caratteristica puramente umana, non replicabile da un software. L’IA può infatti generare testi basati su modelli e dati esistenti ma solo un copywriter in carne e ossa può aggiungere quel suo unico tocco creativo unico
  • L’empatia e connessione emotiva. Un altro aspetto cruciale del copywriting è la capacità di creare un legame emotivo con il pubblico. Gli esseri umani sono in grado di comprendere le emozioni, le esperienze e le sfumature dell’essere umano e di utilizzare queste informazioni per scrivere messaggi persuasivi che risuonano con il pubblico. L’IA può imitare alcune emozioni ma ha difficoltà nel coglierle e comunicarle in modo autentico
  • L’adattamento al cambiamento. Il campo del copywriting è in continua evoluzione, con nuovi canali di comunicazione, trend di mercato e preferenze del pubblico che emergono costantemente. Gli umani hanno la capacità di adattarsi rapidamente a questi cambiamenti e di adottare nuove strategie di scrittura per soddisfare le esigenze mutevoli del settore mentre invece l’IA ha bisogno di aggiornamenti e adattamenti continui per rimanere al passo con i cambiamenti nel campo del copywriting
  • L’intuizione e l’interpretazione. Spesso i copywriter devono interpretare e comprendere il contesto e le sfumature delle richieste dei clienti. Hanno la capacità di fare domande, svolgere ricerche aggiuntive e applicare la propria intuizione per creare testi che soddisfino le esigenze specifiche del cliente. L’IA potrebbe avere difficoltà nel comprendere appieno il contesto e interpretare quindi le richieste in modo esaustivo come un copywriter umano.

In pratica, l’intelligenza artificiale può essere di grande aiuto per un copywriter, fornendo magari spunti e suggerimenti, ottimizzando i testi o generando delle bozze iniziali ma è altamente improbabile – almeno per il prossimo futuro – che possa sostituirsi completamente ai copywriter umani.

Le persone sono infatti frutto di un mix incredibile di emozioni diverse che una macchina difficilmente può interpretare e replicare in modo davvero accurato.

Anche per questo sostengo con fermezza che l’empatia sta alla base di ogni bravo copywriter: senza empatia difficilmente riuscirai a creare testi emozionanti e coinvolgenti.

Proprio come le macchine.

Domande frequenti su come diventare copywriter

Cosa serve per diventare un copywriter?

Per diventare un copywriter di successo hai bisogno di competenze di scrittura solide, creatività, capacità di ricerca e di analisi e conoscenza di base delle tecniche di copywriting e del marketing.

Quanto guadagna un copywriter?

Il compenso di un copywriter può variare notevolmente a seconda della propria esperienza, della specializzazione o dal tipo di lavoro che deve svolgere.

Quando costa un corso di copywriting?

I costi dei corsi di copywriting possono variare in base alla durata, al contenuto e al prestigio del corso. Per iniziare a muovere i primi passi in questo settore, esistono anche molti corsi online gratuiti.

I copywriter possono lavorare da casa?

Sì, i copywriter possono lavorare da casa. Molti copywriter scelgono proprio di lavorare come freelance per gestire la propria attività da casa o da qualsiasi luogo del mondo.

È possibile diventare copywriter a 40 anni?

Sì, è possibile diventare copywriter a 40 anni o in qualsiasi altra età. Non c’è un limite di età per intraprendere una carriera nel copywriting. Le competenze di scrittura, creatività e conoscenza del settore possono essere sviluppate in qualsiasi momento mentre l’esperienza di vita e le competenze acquisite nel corso degli anni possono persino portare a una prospettiva unica e apprezzata nel campo del copywriting.

Servono titoli professionali per diventare copywriter?

Non è necessario avere specifici titoli professionali per diventare un copywriter così come non sono necessarie certificazioni. Un background universitario nel campo delle comunicazioni, delle discipline umanistiche o del marketing può essere di aiuto ma ciò che conta di più nel copywriting sono le tue abilità e competenze effettive, tutte skill che puoi acquisire strada facendo.

Riflessioni finali

Eccoci giunti alla fine di questo bellissimo viaggio alla scoperta di un lavoro affascinante: quello del copywriter.

È una professione che richiede senza dubbio tanto impegno, creatività e competenze, un settore stimolante e in continua evoluzione, che ti insegnerà ogni giorno qualcosa di nuovo e che può offrirti molte opportunità di carriera sia come freelance che all’interno di aziende e agenzie.

Prima di salutarci, ti lascio un ultimo consiglio. Per avere successo come copywriter, non lasciarti mai abbattere dalle difficoltà che puoi incontrare lungo il percorso. Fatti conoscere, coltiva relazioni durature, leggi tantissimo e scrivi anche di più.

Inizialmente potrebbe non essere semplice farsi strada ma una volta che riesci ad aprire una porta vedrai che te ne appariranno altre 1000 aperte davanti a te.

In bocca al lupo!

firma

Vuoi creare un blog di successo?

Ricevi subito il tuo corso di blogging gratuito e impara a creare un blog da zero, a monetizzarlo e a portarlo al successo in 7 giorni.

Ecco altri contenuti che ti piaceranno!

Ehi! Qua manca il tuo commento!

Ricevi una notifica per i nuovi commenti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Vuoi ricevere il mio corso di blogging gratis?

Imparerai a creare il tuo blog da zero – anche se non hai competenze – e renderlo monetizzabile in 7 giorni.