fbpx

Come diventare web writer: le competenze da apprendere e le opportunità di lavoro (+ risorse consigliate)

come diventare web writer
Come diventare web writer? Quali competenze apprendere? Come trovare i primi clienti? E quanto si guadagna? Ecco la risposta a queste e altre domande

Il mondo della scrittura online ti appassiona e ti stai chiedendo come diventare web writer a tempo pieno? Se questo è il tuo obiettivo, hai fatto davvero un’ottima scelta!

Anche io lavoro come web writer da molti anni e nel tempo mi sono specializzata in SEO copywriting, una professione che mi permette di vivere facendo ciò che mi piace di più al mondo: scrivere.

Se anche tu vuoi intraprendere questa carriera, devi sapere che il mondo del web writing è un mondo in espansione e c’è sempre bisogno di persone creative e competenti che scrivano nuovi contenuti per il web.

Ma come iniziare? Se non hai ancora un giro di clienti o dei blog da gestire, è facile farsi prendere dallo sconforto e gettare la spugna ancora prima di iniziare. Beh, lascia che ti dia un consiglio: non mollare!

Sebbene possa sembrare complicato diventare web writer, in realtà muovere i primi passi in questo settore è abbastanza semplice, soprattutto se sei una persona creativa e che ama scrivere.

Vediamo allora insieme come intraprendere questa professione, quali competenze devi sviluppare, come trovare clienti e quanto puoi guadagnare.

Let’s start! 🙂

Cosa significa web writing

Facciamo innanzitutto un piccolo passo indietro: cosa si intende con “web writing”?

Con web writing intendiamo tutto ciò che riguarda la scrittura sul web, come ad esempio:

  • Articoli di blog
  • Landing page
  • Email
  • Schede prodotto
  • Post per i social media.

Lo scopo della scrittura sul web non è sempre e necessariamente quello di vendere un prodotto un servizio ma soprattutto di dare voce a un brand, comunicare i suoi valori, la sua mission e la sua vision al mondo.

Cosa fa un webwriter

Quando si parla di web writing, la prima cosa che ci viene in mente è scrivere. Questo è sicuramente vero ma parlare di web writing immaginando un lavoro solo davanti alla tastiera è molto riduttivo.

Un web writer infatti è una persona che non smette mai di apprendere nuove competenze e conoscenze. Il mondo del web è infatti un mondo veloce, in continuo cambiamento ed è necessario stare sempre al passo con i tempi.

Un buon web writer è quindi sempre attento a tutto ciò che avviene online, dai cambiamenti dell’algoritmo di Google alle ricerche fatte dagli utenti sul web, cogliendo il momento giusto per creare ad esempio degli ottimi contenuti di real time marketing, ossia dei contenuti basati sui trend del momento.

Un buon web writer, inoltre, è un esperto di digital marketing, di SEO e di copywriting. È una persona di talento ma anche profondamente intuitiva ed emotiva. Sarà infatti indispensabile sviluppare un’empatia fuori dal comune per riuscire a immedesimarsi totalmente sia in quello che scriviamo, sia nel pubblico che leggerà i nostri contenuti.

Il tuo scopo sarà quindi quello di creare contenuti per i blog, preparare i testi dei siti web, scrivere le email aziendali o i post per i social media, ricordando sempre che in quel momento non sei tu a scrivere ma sei solo la voce di chi ti ha commissionato il lavoro.

È quindi importante allinearsi al massimo con i propri clienti, capire profondamente la loro storia, la loro missione aziendale e i loro obiettivi.

Vediamo allora come diventare web writer.

Come diventare web writer

Per iniziare a guadagnare scrivendo contenuti per il web principalmente in due modi:

Molto spesso il web writer è una persona che segue entrambe queste strade, creando dei propri progetti online e seguendo in contemporanea altri blog o clienti privati che hanno bisogno a loro volta di testi, ad esempio per i loro blog.

Molte aziende, infatti, non possono occuparsi anche di scrivere i propri contenuti e assumono quindi un web writer che scriva per loro i testi di articoli di blog, landing page, email e quant’altro.

Se sei agli inizi di questo percorso nel mondo del web writing, la strada più semplice per iniziare è creare un blog.

Avere un proprio blog ha infatti numerosi vantaggi:

  • Puoi dimostrare di avere già acquisito esperienza (come puoi pretendere infatti di lavorare sul blog di qualcuno se non ne hai mai avuto nemmeno uno tuo?)
  • Puoi iniziare a scrivere articoli efficaci e crearti così il tuo personale portfolio
  • Puoi monetizzare direttamente il tuo blog, creandoti una rendita passiva
  • Troverai sempre nuovi clienti in modo naturale, dal momento che saranno loro a contattarti proprio attraverso il blog (io ad esempio, proprio con il mio blog, ricevo una decina di proposte di lavoro a settimana)
  • Inizierai a far pratica con i tool che ti serviranno, come ad esempio WordPress, strumenti SEO come SEOZoom o SEMRush e vari plugin, come ad esempio Elementor o RankMath.

Se non hai ancora un blog, segui la mia guida su come crearne uno in modo e scarica la checklist per essere sicuro di non aver dimenticato qualcosa.

Il secondo step per diventare un web writer è quello di non smettere mai di formarsi. Sicuramente può essere utile conoscere tutto ciò che riguarda il digital marketing a tutto tondo, ad esempio come funziona:

  • i social media
  • l’email marketing
  • l’advertising
  • il blogging
  • il copywriting.

Una volta che avrai un’idea generale del mondo del web, allora arriverà il momento di verticalizzare le tue competenze e specializzarti in uno o più settori. Io, ad esempio, mi sono specializzata in SEO copywriting, che unisce l’uso del copy al posizionamento sui motori di ricerca.

Un consiglio che non ti dà nessuno in questo mondo: se vuoi scrivere, una solida base umanistica è davvero di grande aiuto per diventare web writer.

Anche se la scrittura sul web è totalmente differente dalla letteratura, leggere i grandi classici e i libri di letteratura saprà accrescere una dote fondamentale di un web writer: l’empatia.

E non lo dico solo io ma ci sono molti studi che lo dimostrano.

Come riporta Wikipedia:

L’empatia è la capacità di comprendere appieno lo stato d’animo altrui, sia che si tratti di gioia, che di dolore. Il significato etimologico del termine è “sentire dentro”, ad esempio “mettersi nei panni dell’altro”

E perché l’empatia sia così importante per svolgere questo lavoro è davvero facile da intuire. Pensa infatti agli scopi di un web writer:

  • dare voce a un’azienda, rafforzando il suo brand
  • acquisire nuovi potenziali clienti
  • vendere prodotti e servizi.

In tutti questi casi, l’empatia ti aiuterà a riuscire a immedesimarti al meglio sia nell’azienda che rappresenti, sia nei clienti e potenziali clienti a cui ti rivolgi.

Questo ti permetterà di capire al meglio le loro esigenze, le loro paure e i loro bisogni e trovare di conseguenza sempre le migliori parole per veicolare un messaggio che faccia presa nelle loro menti.

Diventare webwriter: le migliori risorse per iniziare

web writing risorse

La formazione continua è la base del lavoro del web writing, soprattutto perché lavoriamo in un settore in continua evoluzione.

Puoi decidere quindi se diventare un web writer generalista, e scrivere quindi per clienti diversi che trattano tematiche differenti, oppure specializzato in un dato settore. In questo caso dovrai rivolgerti a una nicchia specifica ma il tuo guadagno scrivendo articoli sarà maggiore.

Ma cosa bisogna studiare per diventare web writer?

Qua sotto puoi trovare alcuni dei miei libri preferiti, che mi hanno aiutata tantissimo a formarmi e a intraprendere questa carriera. Siccome sono molti, ti ho segnato con un asterisco tutti quelli da cui secondo me è necessario partire. Leggili per primi e poi prosegui con gli altri se vuoi approfondire l’argomento.

⚠️ Piccolo consiglio: la maggior parte dei corsi online in italiano che vendono i vari formatori sono basati proprio su questi testi. Quindi occhio prima di buttare via i soldi acquistando corsi base italiani.

Sviluppo dell’empatia

Web writing e SEO

Copywriting

Classici del digital marketing

Come trovare i primi clienti

Una volta che avrai creato il tuo blog e i tuoi primi contenuti e ti sei formato con le risorse che ti ho suggerito, è arrivato il momento di iniziare a trovare i tuoi primi clienti.

Come farlo?

Ci sono principalmente 7 modi per trovare nuovi clienti:

  1. Creare il tuo sito web, che li attrarrà in modo naturale
  2. Curare al massimo i tuoi social
  3. Creare il tuo portfolio di contenuti e di risultati ottenuti (se non hai ancora risultati, scrivi per il tuo blog e mostra quello che sai fare 💪🏻)
  4. Partecipa alle discussioni online, sia sui social sia sui forum, come ad esempio Quora (se vuoi seguirmi su Quora, puoi farlo da qua)
  5. Proponiti alle web agency come collaboratore
  6. Cerca clienti sulle piattaforme per freelance, come ad esempio
  7. Amplia la tua rete di contatti offline, partecipando a eventi live.

Anche se lavorerai principalmente online, non sottovalutare l’offline. Incontrare persone, parlarci faccia a faccia e scambiare opinioni e considerazioni può essere davvero fondamentale per diventare web writer.

Gli strumenti del web writer

web writing

Adesso è iniziato il momento di fare sul serio. Ecco tutti gli strumenti che ti consiglio di iniziare a padroneggiare per iniziare lavorare come web writer.

La maggior parte di questi ti serviranno anche per creare il tuo blog.

Questi che trovi qua sotto sono quelli che utilizzo più frequentemente. Se vuoi una lista più completa, dai un’occhiata allora al mio articolo sui migliori strumenti per blogger.

Creare un blog

Per prima cosa, creiamo un blog. Ecco cosa ti servirà.

WordPress

Qualunque sia il progetto che vuoi portare avanti, WordPress è uno di quegli strumenti di cui non si può fare a meno.

Ti servirà per farti conoscere e per mostrare le tue competenze ma non solo: quasi tutti i clienti ti chiederanno di scrivere per loro direttamente sul loro editor di WordPress.

È quindi fondamentale imparare a utilizzarlo al meglio fin da subito.

SiteGround

Se non hai grandi conoscenze tecniche del web, SiteGround semplificherà tutto il tuo lavoro di costruzione del tuo sito web.

Non è solo un hosting che renderà il tuo sito web davvero veloce ma il servizio clienti è qualcosa di eccezionale: ti aiuterà a installare WordPress e sarà sempre a tua disposizione per qualsiasi problema.

I motivi pr i quali ho scelto SiteGround li ho elencati qua.

Theme Forest

Non sono solo i contenuti a essere importanti ma anche l’occhio vuole la sua parte. Per creare un sito web che sia bello anche visivamente, trova il tuo tema su questa piattaforma.

Theme Forest è infatti il più grande marketplace di temi WordPress. Sicuramente qua dentro troverai il tema migliore per crare il tuo blog.

Active Campaign

Fin da subito è bene crearsi una lista di indirizzi email di persone interessate ai tuoi servizi.

Active Campaign è senza dubbio il migliori tool che ti aiuterà a gestire tutte le email e a rimanere sempre in contatto con i tuoi (potenziali) clienti.

È un tool che utilizza anche la maggior parte delle aziende quindi è importante imparare a utilizzarlo nel caso ti venisse chiesto di scrivere delle email per loro.

Elementor

Se cerchi un plugin che ti permetta di personalizzare il tuo blog in ogni minima parte, allora con Elementor vai sul sicuro. Si tratta del più famoso e utilizzato page builder per WordPress ed è utilizzato da moltissime aziende.

Oltre a esserti utile per creare il tuo blog, quindi, è importantissimo imparare a utilizzarlo per intraprendere la tua carriera nel mondo del web writing.

Elementor mette a disposizione molti tutorial per imparare a utilizzarlo. Se cerchi invece un corso su Elementor in lingua italiana, dai un’occhiata qua.

SEO

I tool per la SEO sono centinaia. Quelli che utilizzo solitamente sono:

Ma non li uso tutti insieme, scelgo quali uilizzare in base al tipo di progetto che devo seguire. Solo 3 sono una costante per tutti i progetti:

  • SeoZoom
  • SEMRush
  • Answer the Public.

Adesso ti spiego perché e come iniziare a utilizzarli (non farti spaventare dai prezzi. Puoi accreditarli in fattura ai tuoi clienti come spese di gestione 😉)

SEOZoom

Insieme a SEMRush, che vedremo tra un attimo, SeoZoom è senza dubbio il migliore tool italiano che ti aiuta a monitorare tutto il tuo sito web e quello dei tuoi competitor e ti permette di posizionare al meglio i tuoi articoli su Google.

Le funzionalità più importanti per un web writer è proprio quella per monitorare l’andamento dei tuoi articoli, in modo tale da capire come si stanno posizionando e offrire tutti i risultati ai tuoi clienti. Ma ti aiuterà anche a trovare le migliori keyword e analizzare i tuoi competitor, in modo da trovare sempre i migliori argomenti da trattare.

SEOZoom è il primo strumento che implemento quando un cliente mi affida un nuovo blog. Questo qua sotto è il risultato che ho portato a un nuovo cliente proprio grazie a SEOZoom. Come vedi il blog era statico e non riusciva a crescere.

SeoZoom

Implementando la giusta strategia con SEOZoom, sono riuscita a individuare le migliori parole chiave su cui puntare, ho riottimizzato gli articoli e ho atteso. E il mese dopo… BOOM! Guarda che risultato! E aspetta di vedere la crescita che ci sarà nei prossimi mesi 😁

E ovviamente il cliente mi ha chiesto di lavorare insieme per un altro anno.

Continuo a monitorare questi risultati e ti mostrerò tra qualche mese cosa è successo. Stay tuned 🙂

Anche il prezzo è competitivo rispetto ad altri strumenti di SEO perché i piani iniziano a partire da 19€ al mese (qua trovi la tabella con tutti i piani)

Un piccolo investimento che puoi recuperare tranquillamente seguendo la mia guida su come guadagnare con un blog ma che ti permetterà anche di alzare il prezzo dei tuoi servizi di web writing proprio grazie alle analisi dettagliate che puoi fare dei tuoi articoli.

Prima di acquistarlo, ti consiglio di provarlo gratuitamente da qua.

SEMRush

SEMRush è in assoluto il mio tool preferito (non me ne vogliano i ragazzi di SEOZoom! 🙏🏻) perché ha una cosa che trovo incredibile e che permette di scrivere contenuti super ottimizzati: il SEO Writing Assistant.

Il SEO Writing Assistant è un editor di testo offerto da SEMRush che ti permette di analizzare il tuo contenuto proprio in fase di scrittura. Per utilizzarlo, ti consiglio di creare un account gratuito su SEMRush e scaricare poi l’addon per Google Drive. In questo modo puoi portare la funzionalità anche su Google Docs.

Ma di cosa si tratta questo SEO Writing Assistant?

seo writing assistant

Lo screen non è perfetto (non sono riuscita a fare meglio) ma la vera bomba è proprio quella colonna di destra. Esattamente quella che ho “screenshottato” da schifo 😂

Mentre stai scrivendo, infatti, puoi controllare in tempo reale:

  • Il punteggio secondo le metriche di SEO, Leggibilità, Originalità e Tone of Voice
  • Controllare se hai utilizzato la keyword principale, quante volte e in che modo
  • SEMRush ti suggerisce automaticamente tutte le keyword correlate e secondarie che devi usare nell’articolo per fare in modo che si posizioni meglio.

I risultati di questo tool? Lascio parlare gli screen che ho fatto dal mio Google Analytics di due blog sui quali ho implementato questa strategia.

risultati seo

risultati seozoom

Answer the Public

Un altro tool fondamentale per iniziare a lavorare nei web writing è Answer the Public.

answer the public

Answer the Public è un tool che puoi utilizzare anche nella sua forma base (gratuita) e ti aiuterà a raccogliere tantissime keyword correlate e centinaia di idee per nuovi articoli a partire da una semplice keyword.

Ti basta inserire la keyword principale, il Paese e la lingua. Clicca su “Search” e assisti alla magia 😄

Il piano base gratuito ha dei limiti di ricerca giornalieri. Se segui diversi clienti ti consiglio quindi di passare al piano PRO che ti permetterà di:

  • fare ricerche illimitate
  • comparare i dati tra loro
  • Scegliere la lingua e la località della ricerca
  • Personalizzare i criteri di ricerca
  • Aggiungere membri del team
  • Scaricare i report
  • Ottenere assistenza prioritaria.

Gestione e produttività

Lo so cosa starai pensando: “Ele, che c’entrano queste cose con il web writing?”.

Con la scrittura, in effetti, non ci azzeccano un piffero. Ma se vuoi lavorare come web writer freelance, è importante che tu abbia un quadro completo anche di tutto ciò che riguarda la gestione e la produttività.

Nonostante sia una persona piuttosto ordinata e perfezionista, quando ho iniziato a lavorare come web writer non sapevo come organizzare al meglio tutto il lavoro, dalla gestione dei clienti, alle task da fare ogni giorno, fino alle fatture, che creavo su Excel sbagliando continaumente numeri e date.

Ecco perché trovo che sia importante parlare anche di gestione e produttività in questa sede, così che tu non ti senta come un pesce fuor d’acqua quando dovrai iniziare a gestire una decina di clienti alla volta. E ti assicuro che accade abbastanza in fretta.

Ecco quindi 4 tool che a me hanno salvato la vita.

Fatture in Cloud

Fatture in Cloud è il tool per eccellenza per quanto riguarda le fatture. È tutto in italiano e ti permette non solo di creare delle fatture completamente personalizzate, ma anche di tenere sotto controllo tutti i pagamenti che devi ricevere, i tuoi guadagni e le tue spese.

Quando utilizzavo Excel per fare le fatture, infatti, molto spesso non ricordavo più chi mi aveva già saldata e chi no (e secondo me qualche soldo l’ho perso per sempre 😓).

Con Fatture in Cloud invece preparo la fattura, la invio direttamente dal tool e aggiorno via via cosa mi viene saldato. Puoi anche creare degli ottimi report per vedere esattamente tutte le tue entrate e tutte le uscite. Un must have per non diventare scemi con la parte burocratica di questo lavoro (che odio!).

Ecco una presentazione delle sue funzionalità:

Google Drive

Il mio ufficio virtuale 😄 Completamente gratuito (puoi pagare per aumentare lo spazio ma agli inizi non serve sicuramente) sarà il tuo grande alleato con tutti i tuoi clienti.

Può capitare infatti che un cliente non ti dia subito gli accessi a WordPress ma che ti chieda di creare i contenuti proprio su Google Docs. In questo caso, basta che aggiungi l’addon di SEMRush per creare dei testi ottimizzati e il gioco è fatto!

Evernote

Evernote è senza dubbio il miglior amico di qualsiasi web writer. L’ispirazione arriva all’improvviso? Apri Evernote e salva tutti i tuoi pensieri, gli audio, le immagini o i disegni a mano libera.

Hai trovato qualcosa di interessante sul web? Magari un blog che può darti gli spunti per un nuovo articolo? Con l’estensione di Chrome puoi salvare tutto su Evernote con un click.

E, soprattutto, ritrovare ogni cosa perfettamente ordinata in ogni momento.

Todoist

Appena metterai in moto tutta la macchina, ti accorgerai che hai bisogno di un planner che tenga tutto organizzato: le chiamate con i clienti, gli articoli, i piani editoriali, i social.

Un tool, insomma, che funzioni un po’ come un’agenda del giorno.

Per molto tempo mi sono affidata alle agende cartacee perché non riuscivo a trovare un tool che facesse davvero al caso mio. Poi ho scoperto Todoist ed è stato amore a prima vista.

Con Todoist, infatti, gestisco tutti i progetti singolarmente, con tutte le informazioni e le scadenze, ma avendo sempre sotto controllo anch il piano generale.

Puoi anche sincronizzarlo con i tuoi impegni personali, ad esempio integrandolo a Google Calendar, in modo da concentrare il lavoro nei momenti in cui sei più libero e non sovraccariccarti.

Ha anche numerosi template che ti suggeriscono automaticamente tutti i compiti da svolgere per un progetto o per ottenere un certo risultato, con le relative deadline. Ad esempio, puoi scaricare i template su come gestire un blog o su come portare avanti il tuo piano editoriale.

todoist

Puoi usare la versione gratuita per tutto il tempo che vuoi. Se preferisci aggiungere nuove funzionalità, puoi anche optare per il piano premium a pagamento.

E se vuoi il piano premium gratis per due mesi, te lo regalo io! Clicca qua per ottenerlo.

Quanto guadagna un web writer

Dopo aver visto nel dettaglio come diventare web writer, quali sono le competenze che devi apprendere e come affrontare il lavoro sul campo, passiamo a un ultimo ma fondamentale punto:

Quanto si guadagna lavorando come web writer?

Ok, qua si apre un mondo. Mettiti comodo 😄

Diciamo che come per ogni tipo di attività freelance, i guadagni sono pressoché illimitati. Se sei bravo e sai portare dei risultati, il lavoro del web writer è molto renumerativo.

Ora la cattiva notizia: il lavoro del web writer non è scalabile.

Cosa significa questo? Molto semplice.

Significa che per le ore che hai disponibili ogni giorno, non potrai svolgere più di un tot di lavori.

Ti faccio un esempio.

Se impieghi 4 ore a scrivere un articolo e vuoi lavorare –diciamo– 8 ore al giorno, non riuscirai a scrivere più di 2 articoli al giorno (che in termini di qualità, ti assicuro che è un numero di articoli piuttosto alto).

Se questi articoli non avranno una qualità molto alta, ti verranno pagati –diciamo–  intorno ai 10/15 euro l’uno. Ecco allora che raggiungiamo i 20/30 euro al giorno, per un totale di 600/900€, lavorando ogni giorno, weekend compresi.

Per questo è importante lavorare di qualità. Lavorando di qualità puoi raggiungere cifre ben più alte, diciamo anche 50/80 € ad articolo. Se ne scrivi anche solo uno al giorno, facendo gli stessi calcoli di prima, puoi raggiungere anche i 1.500/2.100 € al mese.

Al guadagno sugli articoli, inoltre, puoi sommare anche altri servizi, come ad esempio la ricerca di keyword, l’ottimizzazione SEO, la creazione del piano editoriale e così via, aumentando così i tuoi guadagni.

Quindi, quanto guadagna un web writer?

Beh, dipende da te, dalle tue capacità di scrittura, dalla tua formazione e dai risultati che puoi far raggiungere al cliente ma anche dalla tua bravura nel costruire un personal branding solido.

Conclusioni

Se ti stavi chiedendo come diventare un web writer, sono sicuro che adesso hai le idee molto più chiare.

Quindi vai, crea il tuo blog, inizia a scrivere e studia tutto ciò che c’è da imparare.

E r3icordalo sempre: un web writer non è solo una persona che sa scrivere. È anche una persona che impara sempre cose nuove, che si mette in gioco ogni giorno, che crea relazioni umane durature e che ha imparato come vendersi.

Studia. Impara. Mettiti in gioco. Sporcati le mani.

Se ami la scrittura, vedrai che il webwriting sarà un lavoro che saprà darti tantissime soddisfazioni!

Vuoi lanciare un blog e monetizzarlo?

Leggi allora la mia guida su come creare un blog da zero
e portarlo al successo

Share on facebook
Share on pinterest
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin

Leggi anche questi articoli

5 3 votes
Article Rating
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments